Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ANGELO CUSTODE’ Category

Signore, io tendo ad essere troppo triste. Tu hai detto che Dio ama chi dona con gioia. Donami questa gioia interiore affinché possa operare con più slancio.
Fammi capire che ogni più piccolo gesto nei tuoi confronti e nei confronti del mio prossimo è una perla del tuo Regno. Non permettere che nessuno vada via da me triste perché tu operi attraverso noi e ti servi di noi per comunicare la tua benevolenza su ogni creatura.
Ma se sono triste vuol dire che non so amare come dovrei. Aumenta in me la fede, la speranza e la carità.
Attenua tutte le paure che mi bloccano, donami il tuo slancio affinché superi questi momenti. Fa’ che il mio animo si lasci invadere dal tuo Spirito, affinché lo ricolmi di gioia nella convinzione che tu ci ami di un amore incommensurabile.
San Paolo ci esortava a stare lieti anche nelle tribolazioni. Aiutami ad aprire gli occhi sulla tua bontà considerando tutti i tuoi immensi doni che mi hai elargito sin dal concepimento. Insegnami a ringraziarti in ogni momento per qualsiasi cosa, nella consapevolezza che mi sei sempre accanto, anche se sono un povero peccatore.
Che il mio animo si rassereni alla luce del tuo volto gioioso, in modo che rechi gioia anche a coloro che mi stanno accanto e che io incontro lungo il cammino della vita.
dal web

Immagine

Read Full Post »

Il nostro breve cammino su questa terra serve a prepararci ad un’altra vita più bella e più lunga. La madre, come diceva Seneca, ci tiene sul suo grembo per nove mesi preparandoci al momento in cui vedremo la luce, capaci di respirare e di resistere all’ aria libera. Da quel momento incomincia il cammino che va dall’ infanzia alla vecchiaia e che ci rende maturi per un altro parto, più importante: una nascita senza fine. Sin dalla prima nascita vive con noi un compagno invisibile che spesso rimane nascosto, incapace di uscire dalla giungla delle sensazioni fisiche, e affiora soltanto quando siamo noi a liberarlo, a portarlo alla luce. Quando riusciamo a far questo, ci rendiamo conto che non possiamo mai morire del tutto e che nessuno scomparirà nel nulla. La nostra mente e i nostri occhi ci inducono a pensare che la vita abbia un confine e che al  di là di quella linea nulla sia possibile: invece non è così. Nel silenzio della nostra anima dobbiamo cercare di aprire l’occhio misterioso che ci da la possibilità di vedere il mondo invisibile che ci circonda. 

♥ Romano Battaglia ♥

Immagine

Read Full Post »

Non sarebbe possibile per noi, superare grandi dolori e traumi, senza l’aiuto e l’incoraggiamento di alcuni esseri meravigliosi, come gli ANGELI. Loro in terra camminano da ignoti, ma solo amandoli possiamo sentire la loro presenza. Ricordate che tutte le cose belle e meravigliose non possono essere toccate o viste, si possono solo sentire con il cuore. Le mie ricerche mi hanno portato ad analizzare gli angeli ed i loro proponimenti: Loro amano Dio e portano i Suoi messaggi a noi, non interferiscono con la nostra volontà ma sono attenti guardiani del nostro operato. All’occorrenza, se invocati, possono salvarci da gravi malattie o incidenti mortali; quanti di noi hanno avuto la fortuna di scampare ad un pericolo che avrebbe attentato alla nostra vita.

Read Full Post »

♥ 11 settembre e gli ANGELI ♥
… A pochi mesi dall’attentato al World Trade Center incontrai un gruppo di donne i cui parenti avevano prestato servizio in una delle principali squadre di pompieri di New York. Avevano chiesto che io partecipassi con loro a una trasmissione televisiva. Cominciata la seduta, iniziai presto a parlare con i mariti, fratelli e fidanzati rimasti uccisi in quel tragico giorno. Riferii alle famiglie i messaggi di speranza e amore che provenivano dal mondo dello spirito, poi i pompieri descrissero l’inferno che avevano vissuto. Come spesso mi accade, intrapresi una lunga discesa giù per un tunnel, tornando indietro in quel tempo e in quello spazio, finché mi ritrovai dentro le torri gemelle, in mezzo a tutta quella gente che sapeva di essere destinata a morire. Qualcuno gridava disperato, molti pregavano, altri cercavano di raggiungere al telefono i propri cari, nella speranza di poterli salutare un’ultima volta. Io ero lì, tra di loro, come un fantasma, circondata da uffici e corridoi invasi dal fumo; vedevo ciò che avevano visto i vigili del fuoco, provavo quello che avevano provato, e per un attimo ci fu solo caos, panico, terrore palpabile. Poi, lentamente, il fumo si diradò, l’ambiente si fece più luminoso; sembrava che il sole stesse cercando di bucare la coltre di fuliggine, finché la luce divenne più intensa. Le urla si spensero, la confusione si placò e il panico cessò. Stava accadendo qualcosa; qualcosa di nuovo pervadeva l’aria. La calma si diffuse sempre più a mano a mano che il bagliore accecante e dorato aumentava. Fu allora che li vidi, fu allora che tutti li videro. Avanzavano nella luce, scintillanti e gloriosi: angeli. Angeli inviati da Dio per portare a casa le anime di quegli eroi coraggiosi. La paura svanì dal volto dei presenti e io scorsi uomini e donne tendere le braccia verso quel chiarore prodigioso per stringere a sé i loro angeli, sulle labbra un sorriso di pura gioia….

Image

Read Full Post »

in un momento di tranquillo e buio silenzio, o persino nel trambusto della vita quotidiana, qualche volta si riesce a percepire la compagnia di un Angelo. Dilettatevi della sua divina presenza!

Image

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: