Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘credere’

La preghiera non è accendere una candela e lasciarla bruciare davanti al Signore, sperando che il fuoco ed il fumo commuovano il Signore. 
La vera preghiera è che io diventi una candela che si consuma lentamente davanti a lui sul lavoro, tra gli amici, nel silenzio.
 Ernesto Olivero 

Immagine

Read Full Post »

Credo alle persone.
Ma non a tutte.
Credo ai bambini,
perché se gli credi sono capaci di insegnarti grandi cose.
Credo alle persone che quando non hanno nulla da dire sanno restare in silenzio.
A quelle che comunicano con gli sguardi.
E a quelle che, ogni tanto, abbassano lo sguardo e arrossiscono.
Credo ai poeti,
perché raccontano il vento e le stelle,
e il vento e le stelle non mentono mai.
Credo alle persone che soffrono ma non ostentano il proprio dolore.
Credo ai solitari,
perché non hanno bisogno di mostrarsi quelli che non sono per piacere a tutti.
Credo a chi ha sogni impossibili,
perché è grazie a loro che le cose impossibili possono diventare possibili.
E, infine, credo – credo a tutte le persone che credono in qualcosa.
Ma solo a quelle che ci credono davvero.
Nicole, Ossimoro Tossico – TUMBLR

Immagine

#frasibelle  #frasibellissime  #frasiaforsimicitazioni  #sensodellavita  #qualcosadime

#frasiaforismi #frasi

Read Full Post »

La gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù. Coloro che si lasciano salvare da Lui sono liberati dal peccato, dalla tristezza, dal vuoto interiore, dall’isolamento. Con Gesù Cristo sempre nasce e rinasce la gioia.

ESORTAZIONE APOSTOLICA –  EVANGELII GAUDIUM

Papa Francesco

Image 

Read Full Post »

Un anziano saggio cinese stava camminando per i campi innevati,
quando incontrò una donna che piangeva.
“Perché stai piangendo?” chiese.
“Perché sto pensando alla mia vita, la mia giovinezza,
la bellezza che vedevo nello specchio e l’uomo che amavo.
Dio è crudele per aver dato la capacità di ricordare.
Egli sapeva che un giorno avrei ricordato la primavera della mia vita, e avrei pianto.”
Il saggio rimase in piedi lì nella neve, guardando un punto fisso e contemplando.
Ad un certo punto, la donna smise di piangere:
“Cosa vedi laggiù?” ella chiese.
“Un campo di rose,” rispose il saggio.
“Dio è stato generoso con me perché mi ha dato la possibilità di ricordare.
Egli sapeva che d’inverno, avrei potuto sempre immaginare la primavera”.
E sorrise.
– Paulo Coelho –

Immagine

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: