Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘PENSIERI’

La preghiera non è accendere una candela e lasciarla bruciare davanti al Signore, sperando che il fuoco ed il fumo commuovano il Signore. 
La vera preghiera è che io diventi una candela che si consuma lentamente davanti a lui sul lavoro, tra gli amici, nel silenzio.
 Ernesto Olivero 

Immagine

Read Full Post »

La vita è fatta di piccole felicità insignificanti, simili a minuscoli fiori. Non è fatta solo di grandi cose, come lo studio, l’amore, i matrimoni, i funerali. Ogni giorno succedono piccole cose, tante da non riuscire a tenerle a mente né a contarle, e tra di esse si nascondono granelli di una felicità appena percepibile, che l’anima respira e grazie alla quale vive.

Un viaggio chiamato vita – Banana Yoshimoto

Immagine

#frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni

#frasi #felicità#qualcosadime #sensodellavita

 

 

Read Full Post »

Un paio di scarpette rosse C’è un paio di scarpette rosse numero ventiquattro quasi nuove: sulla suola interna si vede ancora la marca di fabbrica “Schulze Monaco”. C’è un paio di scarpette rosse in cima a un mucchio di scarpette infantili a Buckenwald erano di un bambino di tre anni e mezzo chi sa di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni ma il suo pianto lo possiamo immaginare si sa come piangono i bambini anche i suoi piedini li possiamo immaginare scarpa numero ventiquattro per l’ eternità perché i piedini dei bambini morti non crescono. C’è un paio di scarpette rosse a Buckenwald quasi nuove perché i piedini dei bambini morti non consumano le suole. 

 Joyce Lussu – Scarpette Rosse 

Immagine

#frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi #sensodellavita

#qualcosadime #giornatadellamemoria  #shoha

Read Full Post »

«A nessuno è lecito, davanti alla tragedia della Shoà, passare oltre. Quel tentativo di distruggere in modo programmato tutto un popolo si stende come un’ombra sull’Europa e sul mondo intero; è un crimine che macchia per sempre la storia dell’umanità. Valga questo, almeno oggi e per il futuro, come un monito: non si deve cedere di fronte alle ideologie che giustificano la possibilità di calpestare la dignità umana sulla base della diversità di razza, di colore della pelle, di lingua o di religione.»

 

Immagine

#frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi #sensodellavita

#qualcosadime #giornatadellamemoria  #shoha

Read Full Post »

[…] Fili elettrici, alti e doppi,
non ti lasceranno mai più rivedere tua figlia, Mamma.
Non credere alle mie lettere censurate, 
ben diversa è la verità; ma non piangere, Mamma.

E se vuoi seguire le tracce di tua figlia 
non chiedere a nessuno, non bussare a nessuna porta:
cerca le ceneri nei campi di Auschwitz,
le troverai lì. Ma non piangere — qui c’è già troppa amarezza.

E se vuoi scoprire le tracce di tua figlia
cerca le ceneri nei campi di Birkenau:
saranno lì — Cerca, cerca le ceneri 
nei campi di Auschwitz, nei boschi di Birkenau.

Cerca le ceneri, Mamma — io sarò lì!

Immagine

 #frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi #sensodellavita

#qualcosadime #giornatadellamemoria  #shoha

Read Full Post »

Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo.

Primo Levi

 

Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi, è nell’aria.

Primo Levi

 

Meditate che questo è stato: vi comando queste parole. Scolpitele nel vostro cuore.

Primo Levi

 

Il sopravvivere senza aver rinunciato a nulla del proprio mondo morale, a meno di potenti e diretti interventi della fortuna, non è stato concesso che a pochissimi individui superiori, della stoffa dei martiri e dei santi.

Primo Levi

 

C’è Auschwitz, dunque non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.

Primo Levi

 

Accade facilmente, a chi ha perso tutto, di perdere se stesso.

Primo Levi

 

Oggi io penso che, se non altro per il fatto che Auschwitz è esistito, nessuno dovrebbe ai nostri giorni parlare di Provvidenza: ma è certo che in quell’ora il ricordo dei salvamenti biblici nelle avversità estreme passò come un vento per tutti gli animi.

Primo Levi

 

 

Immagine

 #frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi #sensodellavita

#qualcosadime #giornatadellamemoria  #shoha

Read Full Post »

Un giorno un uomo ricco consegnò un cesto di spazzatura ad un uomo povero.
L’uomo povero gli sorrise e se ne andò col cesto, poi lo svuotò, lo lavò e lo riempì di fiori bellissimi.
Ritornò dall’uomo ricco e glielo diede.
L’uomo ricco si stupì e gli disse:
«Perché mi hai donato fiori bellissimi se io ti ho dato la spazzatura?».
E l’uomo povero disse:
«Ogni persona dà ciò che ha nel cuore».

dal Web

Image

#frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi #qualcosadime

Read Full Post »

Da qualche parte, non ricordo, non molto tempo fa, ho letto un motto degli indiani d’America  che diceva:”Prima di giudicare una persona, cammina per tre mesi nei suoi mocassini.”…. viste dall’esterno, molte vite sembrano irrazionali, sbagliate, pazze. Finchè si sta fuori, è facile fraintendere le persone, i loro rapporti. soltanto da dentro, soltanto camminando per tre lune nei loro mocassini, si possono comprendere le motivazioni, i sentimenti, ciò che fa agire una persona in un modo piuttosto che in un altro. La composizione nasce dall’umiltà, non dall’orgoglio del sapere. 

Susanna Tamaro 

Immagine

#frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi

#qualcosadime #sensodellavita #amicizia #amici

Read Full Post »

 

Cerca di essere grato per anche le situazioni difficili e impegnative che sorgono nella tua vita.
È spesso attraverso queste situazioni che noi sperimentiamo la crescita emotiva e spirituale più profonda.
Si può imparare a percepire ogni ostacolo apparente come un’opportunità per sviluppare una nuova qualità, forza, abilità, intuizione o saggezza. Ogni sfida è un’altra opportunità per la crescita e di espansione.
Ricorda, nulla di impossibile ci è dato, siamo fatti per crescere ed evolvere.
~Stephen Littleword ~

Image

#frasibelle #frasibellissime #frasiaforsimicitazioni #frasi #qualcosadime

Read Full Post »

Mi dispiace, piccola, ci sono delle cose che devo dirti e mi restano solo pochi momenti. Mi dispiace per tutto ciò che non potrò mai darti non ti comprerò mai un hamburgher gigante a 4 piani, niente supermega. Non ti farò mai sorridere. Volevo soltanto invecchiare insieme a te come due vecchie tartarughe che ridono contandosi le rughe insieme, al capolinea, sul lago del tuo dipinto, quello era il nostro Paradiso. Abbiamo molto da perdere: libri, pisolini, baci e litigi, o Dio… ne abbiamo avuti di straordinari dei quali ti ringrazio e grazie di ogni gesto gentile. Grazie per i nostri figli per la prima volta che li ho visti e per avermi sempre fatto sentire orgoglioso di te. Per la tua forza, per la tua dolcezza per come eri e come sei per come ho sempre desiderato toccarti, Dio eri tutta la mia vita!
E ti chiedo scusa per tutte le volte che ho fallito con te, specialmente questa.

Film: “Al di là dei sogni”

qualcosadime

Read Full Post »

Da bambino ho sempre sentito gli adulti della mia famiglia l’esclamazione “che tempi” riferita alle difficoltà della vita di una famiglia numerosa che viveva del lavoro di operaio di mio padre Luigi e del lavoro agricolo di mio nonno Baciccia e mio zio Mascin quindi non certo ricca. Ma, alla luce di quel che sta succedendo nel mondo con questa crisi economica di non ben chiara origine, ho l’impressione che “quei tempi” torneranno molto presto. Torneremo a vivere in maniera semplice, usando poco o niente automobili, cellulari; ci sposteremo nuovamente in treno o con i mezzi pubblici, riassaporeremo il piacere di fare lunghe passeggiate in compagnia delle famiglie; riaccompagneremo i nostri figli a scuola tenendoli per mano, facendoli imparare che la natura può offrire oggi il sole, domani la pioggia o la neve ma non per questo ci si deve spaventare e rinchiudere in casa. E i bambini torneranno ad essere più forti e resistenti contro le difficoltà della vita. Apprezzeranno il fatto che è meglio impiegare le loro infinite energie nei giochi sul territorio anziché su stupidi giochi elettronici che insegnano a star soli a combattere con nemici virtuali. Abbiamo corso come dei forsennati per raggiungere un benessere eccessivo che ci si sta rivoltando contro e che abbiamo paura di dover abbandonare perché siamo diventati schiavi degli strumenti assurdi di quel benessere; strumenti di cui ci siamo dotati spesso senza averne l’assoluta necessità, ma solo perché imposti dalle micidiali regole del moderno commercio. Saremo sconfitti, col rischio di diventarne schiavi, da popoli che anno avuto come unico benessere il lavorare molto per guadagnare quanto basta per vivere riuscendo a raggiungere produttività, e quindi competività, impensabili per il mondo occidentale che ora è sotto assedio di sistemi economici basati anche su lavoro dei bambini. E invece di prendere esempio dagli animali che nella difficoltà si riuniscono in branchi, chi è abituato a vivere nel benessere si racchiude nel suo egoismo isolandosi da tutti pensando solo a trarre profitto anche a danno degli altri. Catastrofismo? Mah!

Tommy Ottonello by Facebook

 

Read Full Post »

Non dimenticare mai che esiste il giorno e la notte, il sole e la luna.
Ricordati sempre delle sconfitte e delle vittorie, dei dolori e delle gioie.
Non dimenticare di amare con tutto il cuore senza fingere falsi sentimenti
e soprattutto cerca di essere te stesso sino alla fine dei tuoi giorni.
Non dimenticare gli amici e i nemici e nemmeno la gente umile.
Ricorda i momenti di solitudine, ma soprattutto quelli di gioia e spensieratezza.
Non dimenticare di aver amato, ne’ di aver odiato senza una ragione.

Romano Battaglia

Immagine

Read Full Post »

L’idea­le è farlo con qualcuno con cui ci sia un alto grado di intimità,
che sappia aiutarti a vedere nelle tue vecchie ferite un’opportunità di ri­scatto.
Di solito si comincia con una domanda del tipo:
«Come te lo sei fatto quel segno sul ginocchio?»
E tu racconti di quella vol­ta che da piccolo sei caduto sul marciapiede.
Poi il tuo compagno di giochi potrebbe chiederti:
«Perché diventi sempre triste sentendo quella canzone?».
Così tu gli racconterai che alla radio c’era quel­la canzone lì
quando un tuo vecchio amore ti ha spezzato il cuore.
Prosegui con questo botta e risposta finché avrai svelato l’origine di tutte le tue cicatrici,
sia fìsiche che psicologiche.
Appena puoi, prova a fare questo gioco su te stesso e poi ricambia il favore.Rob Brezsny

Immagine

Read Full Post »

Nei momenti in cui dobbiamo prendere una decisione molto importante, è meglio affidarsi all’impulso, alla passione, perché la ragione generalmente cerca di allontanarci dal sogno, adducendo la giustificazione che non è ancora arrivata l’ora. La ragione ha paura della sconfitta. Ma l’intuizione ama la vita e le sfide della vita.
 Paulo Coelho

Immagine

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: