Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘religione’

La preghiera non è accendere una candela e lasciarla bruciare davanti al Signore, sperando che il fuoco ed il fumo commuovano il Signore. 
La vera preghiera è che io diventi una candela che si consuma lentamente davanti a lui sul lavoro, tra gli amici, nel silenzio.
 Ernesto Olivero 

Immagine

Annunci

Read Full Post »

Devo essere fedele al mio proposito ad ogni costo: voglio essere buono, sempre buono, con tutti buono. 

 Papa Giovanni XXIII 

Image

Read Full Post »

 Solo per oggi
cercherò di vivere alla giornata senza voler risolvere i problemi della mia vita tutti in una volta.
 Solo per oggi
avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò nessuno, non cercherò di migliorare o disciplinare nessuno tranne me stesso.
 Solo per oggi
sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell’altro mondo, ma anche in questo.
 Solo per oggi
mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino ai miei desideri.
 Solo per oggi
dedicherò dieci minuti del mio tempo a sedere in silenzio ascoltando Dio, ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così il silenzio e l’ascolto sono necessari alla vita dell’anima.
 Solo per oggi,
compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.
 Solo per oggi
mi farò un programma: forse non lo seguirò perfettamente, ma lo farò. E mi guarderò dai due malanni: la fretta e l’indecisione.
 Solo per oggi
saprò dal profondo del cuore, nonostante le apparenze, che l’esistenza si prende cura di me come nessun altro al mondo.
 Solo per oggi
non avrò timori. In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere nell’Amore.

  Posso ben fare per 12 ore ciò che mi sgomenterebbe se pensassi di doverlo fare tutta la vita.

Papa Giovanni XIII 

Image

Read Full Post »

Cerchiamo Dio per trovarlo e, dopo averlo trovato, cerchiamolo ancora.
Per trovarlo bisogna cercarlo perché è nascosto;
e dopo averlo trovato bisogna cercarlo ancora, perché è immenso.

Egli sazia chi lo cerca nella misura in cui riesce a comprenderlo,
e dilata la capacità di chi lo trova .

Sant’Agostino

Immagine

Read Full Post »

♥ L’ultima notte da Papa ♥

Non era mai successo di vivere un’ultima notte da papi. Se ci pensate, abbiamo assistito alle notti di agonia, alle veglie funebri, alle commemorazioni. Stavolta, invece, c’è un papa lucido, perfettamente in grado di muoversi, agire e pensare abbia trascorso un’ultima notte nel suo appartamento con le valigie pronte per partire il giorno dopo. Possiamo immaginare la sensazione di serenità nel sapere che la scelta compiuta sta per compiersi ma i suoi pensieri può conoscerli soltanto lui stesso e, forse, il fidato segretario don Georg.

Sappiamo però che non è andato a dormire presto. Le suore adoratrici di san Marino-Montefeltro e i Papaboys hanno organizzato una fiaccolata intorno all’obelisco di piazza san Pietro alle 19. C’erano quasi tremila persone. Alle otto e mezza la gran parte di loro è andata via ma è rimasto un manipolo di una cinquantina di Papaboys e frati con tre chitarre, decisi a tutto. Hanno organizzato una piccola Giornata mondiale della Gioventù con canti e il rosario recitato.

Poco dopo le nove don Georg si è affacciato e ha ringraziato con la mano, l’ultimo saluto ad una piazza che ha deciso di non abbandonare il suo papa. I canti e le preghiere sono andati avanti fino alle 23,45 quando le luci dell’appartamento si sono spente. Benedetto XVI è andato a dormire, i giovani e i frati si sono allontanati quasi in punta di piedi per non disturbare l’ultima notte di un papa.
♥ LA STAMPA ♥ ♥ Noi e LUI ♥

Immagine

Read Full Post »

La peggiore malattia oggi
è il non sentirsi desiderati
nè amati, il sentirsi abbandonati.
Vi sono molte persone al mondo
che muoiono di fame,
ma un numero ancora maggiore
muore per mancanza d’amore.
Ognuno ha bisogno di amore.
Ognuno deve sapere
di essere desiderato, di essere amato,
e di essere importante per Dio.
Vi è fame d’amore,
e vi è fame di Dio.

Madre Teresa di Calcutta

Immagine

Read Full Post »

Ci sono due tipi di silenzio
“C’è il silenzio tragico dell’incomunicabilità,
e c’è il silenzio della fecondità e del coraggio,
che è proprio di chi rinuncia a farsi sentire all’esterno
per raggiungere nel profondo le radici della verità e della vita.
Il nostro tempo ha bisogno
di riscoprire la fecondità del silenzio,
per superare l’effimero, la dissipazione dei suoni,
delle immagini, delle chiacchiere che troppo
spesso impediscono di sentire la voce di Dio .”
Immagine

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: